MotoGp, Marquez si nasconde nonostante la pole position: lo spagnolo prova a mischiare le carte

marc marquez AFP/LaPresse

Lo spagnolo si è detto felice per la pole position conquistata a Motegi, ma ha ammesso come non sarà facile vincere la gara domani

Pole position numero 90 per Marc Marquez, la prima ottenuta in Giappone, dove fino a questo momento non era mai riuscito a partire davanti a tutti.

Marquez

AFP/LaPresse

Un risultato positivo che tuttavia non lascia affatto tranquillo il campione del mondo, intervenuto nel post qualifiche ai microfoni di Sky Sport MotoGp: “parlando onestamente non la considero una pole al 100%, perchè le condizioni di bagnato nascondono i valori in pista. La Yamaha va sempre forte ormai, specialmente Quartararo e Viñales non mollano nulla. Morbidelli non è andato male , così come Dovizioso che sarà là davanti con noi. Scappare via? Non credo di riuscirci, soprattutto guardando a quanto successo venerdì. E’ molto difficile. Dobbiamo capire bene e fare il nostro 100%, ma finire sul podio sarebbe un grande risultato. Per la vittoria ci saranno Quartararo e Vinales. Dovizioso non so come va, ma questi tre sono i piloti che ne hanno un po’ di più. Dovi è su uno dei suoi circuiti preferiti. Senza dimenticare Morbidelli. E’ andato forte sin dalle Libere 1, le Yamaha sembrano andare molto bene“. Intervenuto in conferenza stampa poi, Marquez ha ammesso: “novantesima in totale, prima in classe regina a Motegi: tutto questo mi rende molto felice ma dobbiamo essere onesti, domani sarà una gara difficile, non siamo nelle migliori condizioni ma siamo pronti a lottare per la vittoria e le proveremo tutte. Sarà cruciale comprendere le temperature, l’umidità e soprattutto le gomme, dovremo cercare di gestirle nel modo migliore”.

alex marquezInfine Marquez ha commentato il salvataggio del fratello Alex in Moto2: “con il salvataggio che ha fatto, mi ha superato. Se io avessi provato a fare una cosa del genere lo scorso anno, mi sarebbe uscita la spalla. L’ho rivisto 50 volte e non mi stanco di vederlo. Queste cose accadono una o due volte nella vita. Si è salvato da un possibile infortunio. Mi sarebbe piaciuto vedere la sua faccia piena di panico in quel momento”.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Ernesto Branca (30989 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.


FotoGallery