MotoGp – La lotta per il terzo posto iridato e la richiesta alla Yamaha, Quartararo sincero: “al team chiedo…”

quartararo AFP/LaPresse

Fabio Quartararo, la lotta per il terzo posto mondiale e la richiesta alla Yamaha per il 2020

Fabio Quartararo è la grande sorpresa della stagione 2019 di MotoGp: il giovane francese del Team Petronas ha lasciato tutti senza parole con le sue splendide prestazioni in un momento in cui tutti i suoi colleghi in sella ad una Yamaha faticano.

quartararo

AFP/LaPresse

Un momento importantissimo è stato l’Austria, su una pista piuttosto difficile per la Yamaha sono stato bravo a salvare le gomme. Lì ho cominciato per davvero ad avere l’esperienza per saper gestire senza fare errori. Poi c’è stata la battaglia con Marquez: i 26 giri di Misano senza fare errori, con lui sempre alle mie spalle, sono stati un grande salto. E per ultima metterei proprio il Giappone, i tempi fatti con le gomme usate. L’ultimo giro in 1’46”5, per niente malvagio. Ci sono riuscito senza usare il grip del posteriore, ma sfruttando al massimo altri aspetti della moto“, ha raccontato il francese di origini siciliane alla ‘rosea’.

quartararo

AFP/LaPresse

Se riguardo all’inizio dell’anno, ci sono tante cose che adesso capisco che facevo super male. A cominciare dal frenare con l’anteriore e il posteriore assieme. Ma non ho rimpianti, credo che sia normale passarci, si chiama esperienza. In Thailandia è la sola volta che mi sono davvero arrabbiato, perché sono arrivato davvero vicino alla vittoria. Questo secondo posto, invece, mi rende solo felice“, ha continuato Quartararo, che dopo il titolo di Rookie dell’anno adesso potrebbe ambire anche al terzo posto mondiale: “più che a quello, il sapere di poter lottare ogni domenica per il podio, vedere il team felice, mi regala sensazioni straordinarie. Quindi, diciamo che se nelle prossime tre gare riuscirò a conquistare altrettanti podi, allora potrò giocarmi anche il terzo posto in campionato“.

quartararo

AFP/LaPresse

Infine non poteva mancare una parentesi sul futuro: “cosa chiedo alla Yamaha per il 2020? Sicuramente più potenza. La mia moto è perfetta, ci manca solo quella. Si è visto anche in gara, io riuscivo a guadagnare qualcosa su Marquez in frenata, ma poi lui in accelerazione scappava via. Però la Yamaha sta lavorando duro, vedrete“.

Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Rita Caridi (35610 Articles)
Nata a Reggio Calabria il 18 giugno 1990 ama tutti gli sport, con un focus particolare sui motori e la pallacanestro. Scrive su SportFair dal 2015


FotoGallery