MotoGp – Jorge Lorenzo e quel rapporto di amore e odio con la Honda: “potrebbe avere un altro tipo di comportamento, ma…”

jorge lorenzo AFP/LaPresse

Jorge Lorenzo fiducioso ma consapevole delle difficoltà: il maiorchino cerca di spronare ancora una volta il team Honda

E’ andato in scena ieri mattina il Gp del Giappone di MotoGp: Marquez si è confermato imbattibile, andando a prendersi una vittoria speciale davanti al pubblico della Honda, alla quale è riuscito a regalare il titolo Costruttori, conquistato da solo. 17° invece Jorge Lorenzo, ancora in serie difficoltà.

jorge lorenzo

AFP/LaPresse

Dopo Assen, questa è stata la mia miglior gara con la Honda. Nella seconda parte della gara ho iniziato a giocare con la moto, a frenare meglio. Abbiamo trovato qualcosa che mi ha reso più comodo sulla moto, peccato che quelle sensazioni le abbia provate solo verso la fine della corsa. Negli ultimi dieci giri ho girato a 1″2 da Marquez. La differenza è tornata a essere elevata, ma l’obiettivo deve essere quello di avere buone sensazioni sin dall’inizio della corsa. Devi capire le cose in vista del prossimo anno, per cercare di rendere la moto più adatta alle mie esigenze e al mio stile“, ha dichiarato il maiorchino al termine della gara a Motorsport.

Honda potrebbe avere un altro tipo di comportamento, perché i risultati sono cattivi. Ma se fino a ora non sono stato in grado di fare meglio, non è stato per mancanza di sforzi. La Honda è la moto che più si allontana dal mio stile di guida. Ma so che stanno lavorando per risolvere i problemi in curva. Non so però se per Honda sia possibile realizzare una moto che vada bene per Marc e una che funzioni bene per me. Ma se in futuro la moto sarà migliore, più completa, che possa permettere a tutti i piloti che la guidano di are bene, sarà un bene per tutti“, ha aggiunto Lorenzo.

Tutti i manager Honda sono stati comprensivi e pazienti con me, sia in pubblico che in provato. Non posso fare altro che ringraziarli. In generale ho visto dei miglioramenti. I dati devono essere ricontrollati, ma penso che userò questo telaio anche a Phillip Island per vedere cosa succederà venerdì. Abbiamo migliorato un po’ la nostra velocità“, ha concluso.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Rita Caridi (35610 Articles)
Nata a Reggio Calabria il 18 giugno 1990 ama tutti gli sport, con un focus particolare sui motori e la pallacanestro. Scrive su SportFair dal 2015


FotoGallery