MotoGp – Jorge Lorenzo a cuore aperto dopo una stagione complicata: “cosa ho intenzione di fare? Ecco la verità”

jorge lorenzo Alessandro La Rocca /LaPresse

Jorge Lorenzo sincero a pochi Gp dal termine di una stagione in MotoGp davvero complicata: le parole del maiorchino della Honda

La nuova avventura in Honda di Jorge Lorenzo non ha regalato al maiorchino i risultati sperati. Il pilota non è riucsito ad essere competitivo, a causa delle difficoltà tecniche riscontrate sulla moto, ma soprattutto del brutto infortunio che ha dovuto superare.

jorge lorenzo

Alessandro La Rocca /LaPresse

Che cosa ho intenzione di fare? Quali opzioni ho? Dopo la gara, mi innervosisco? Comincio a gridare o a essere negativo? Non ho molte opzioni. Una volta che il lavoro è stato fatto ed in pista è stato fatto il massimo, con quello che avevi e quello che sapevi, non puoi fare molto di più. Ovviamente, non posso essere felice o soddisfatto perché, professionalmente, è la peggior stagione della mia gara MotoGP, ma le circostanze che tutti sanno già non mi hanno aiutato affatto, soprattutto gli infortuni. La moto non si adatta al mio stile di guida naturale, questo è chiaro, e gli infortuni hanno aggravato la differenza che ho dal vincitore. Quel ritmo che altri hanno aumentato io l’ho completamente perso e ora è molto difficile per me tornare al minimo livello che avevo prima della caduta“, ha spiegato Lorenzo a Marca.

jorge lorenzo

Alessandro La Rocca /LaPresse

A Motegi arriverò meglio fisicamente, insisteremo per raggiungere qualcosa con quello che abbiamo, sarà difficile trovare una rivoluzione che ci faccia andare molto più veloce, ma vediamo se possiamo fare dei passi. In Thailandia non l’abbiamo fatto, ma non perdo la speranza“, ha aggiunto il maiorchino.

jorge lorenzo

AFP/LaPresse

Lorenzo ha anche aperto poi una parentesi sul suo compagno di squadra: “durante la sua carriera in MotoGP, Marc è migliorato ogni volta. Ha migliorato i suoi punti deboli e anche negli anni in cui la moto non era forse la più semplice della griglia ed era complicata ha ottenuto vittorie e titoli. Ha una moto che è migliorata così tanto in potenza, che ha ridotto così tanto quella mancanza che aveva lo scorso anno, ma complicandosi in altre aree, è riuscito a guidare molto bene, nel migliore dei modi, sfruttando la potenza nelle linee rette ed essendo il migliore in quasi tutti i circuiti“, ha concluso.

Valuta questo articolo

Rating: 3.0/5. From 2 votes.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Rita Caridi (35768 Articles)
Nata a Reggio Calabria il 18 giugno 1990 ama tutti gli sport, con un focus particolare sui motori e la pallacanestro. Scrive su SportFair dal 2015


FotoGallery