marc marquez
AFP/LaPresse

Le sensazioni di Marquez, Crutchlow e Miller al termine della gara, vinta dallo spagnolo con undici secondi di vantaggio sull’inglese

Marc Marquez vince anche a Phillip Island, prendendosi il quinto successo consecutivo e l’undicesimo in stagione. Un trionfo arrivato grazie al sorpasso nel finale su Viñales, poi caduto nel tentativo di riprendersi la testa della corsa

Alle spalle dello spagnolo dunque si piazzano Cal Crutchlow e Jack Miller, abile a conquistare il podio nella gara di casa. In estasi Marquez nel parco chiuso: “il momento più difficile è stato quando Viñales ha cominciato a spingere, ma sapevo che non dovevo arrendermi e nel finale sarei stato in grado di superarlo. E’ stato un fine settimana un po’ strano, ma tutto sommato il mio team ha fatto un ottimo lavoro. La gomma morbida sarà distrutta, ma sono felice per il risultato“.

Contento anche Crutchlow: “volevo conquistare il podio, ho lavorato duramente per salirci e mi dispiace per la caduta di Maverick. Voglio ringraziare il team, sono stato molto contento per come si sono messe le cose in gara. Nell’ultimo giro ho avuto paura che stesse cominciando a piovere, sono felice del risultato dopo quanto successo l’anno scorso“.

Sorpreso infine Miller: “sono riuscito a fare il massimo, anche se non ho spinto fin da subito. Ho conquistato una posizione al via, poi alla fine ero sorpreso di essere sul podio nelle ultime curve. E’ stato incredibile il lavoro che abbiamo fatto, ringrazio il mio team. E’ una grandissima giornata“.