Dovizioso
Alessandro La Rocca/LaPresse

Andrea Dovizioso si complimenta con Marquez dal palco del Festival dello Sport di Trento: il pilota Ducati commenta anche la pessima stagione dell’ex compagno di scuderia Jorge Lorenzo

Per l’ennesimo anno Andrea Dovizioso si è dovuto accontentare di guardare Marc Marquez festeggiare la vittoria nel Motomondiale. Dopo averlo inseguito per tutta la stagione, senza mai riuscire ad avvicinarsi più di tanto, il pilota Ducati si è arreso a Buriram, tracciato nel quale lo spagnolo della Honda ha conquistato l’ottavo Mondiale della sua giovane carriera.

marquez dovizioso
AFP/LaPresse

C’è amarezza, ma Dovizioso non ci perde il sonno. Lo spiega al Festival dello Sport di Trento, nel quale è stato ospite della prima giornata: “Marc non mi toglie il sonno la notte. Purtroppo la gente, soprattutto nello sport, ha la memoria corta. Quattro o cinque anni fa prendevamo tantissimi secondi di distacco, adesso invece stiamo vivendo due anni esagerati nei quali ce la siamo giocata con Marquez. Ma dobbiamo ammettere la sua forza, vince da tanti anni ma continua sempre a migliorare, continua a fare la differenza e dobbiamo solamente fargli i complimenti. Dalla gara di Barcellona in poi Marquez ha fatto un ulteriore salto in avanti, da lì in poi non si è più potuto combattere con lui, si è creata troppa differenza. Noi siamo migliorati un po’ rispetto alla stagione scorsa, ma è difficile decifrare Marquez. Gli altri piloti della Honda non stanno facendo bene, fai quindi fatica a capire quanto sia migliorato Marc o quanto sia migliorata la moto. Ad oggi sembra che nessuno possa batterlo, ma dobbiamo continuare a lavorare duro per raggiungere il suo livello“.

Dovizioso ha poi commentato la pessima stagione, fra infortuni e poco feeling con la Honda, di Jorge Lorenzo, suo ex compagno di scuderia: “è una pilota e una persona particolare, adesso sta vivendo una situazione brutta, perchè è brutto per un pluricampione del mondo prendere tutti questi secondi di distacco che sta prendendo quest’anno. Lui saprà il perchè, che non si trovi bene con la moto è sicuro ma è difficile commentare. E’ difficile dire se a breve si ritirerà o meno“.