MotoGp, nuova ‘coltellata’ di Pit Beirer nei confronti di Zarco: “mai visto uno come lui in 15 anni di carriera”

zarco AFP/LaPresse

Il direttore sportivo di KTM è tornato all’attacco nei confronti di Johann Zarco, appiedato ad Aragon per far posto a Mika Kallio

La stagione di Johann Zarco con la KTM non è andata come ci si aspettava, il francese infatti è stato appiedato anzitempo dalla Casa austriaca per far posto al collaudatore Mika Kallio.

Zarco

AFP/LaPresse

Una scelta improvvisa, arrivata dopo la decisione consensuale delle parti di non rinnovare il contratto, in scadenza al termine di questa stagione. Tornato sulla questione, il direttore sportivo Pit Beirer ha attaccato duramente Zarco: “mai prima d’ora nei miei 15 anni che ho passato alla guida di KTM avevo visto un atteggiamento così negativo come quello di Zarco. Penso che abbiamo avuto la sfortuna di mettere sotto contratto Johann al momento sbagliato. Johann voleva diventare adulto, organizzare la sua vita da solo e separarsi da tutte le sue vecchie connessioni. Penso solo che alcuni dei suoi precedenti collaboratori siano stati utili in passato per tenerlo sulla buona strada. Come pilota ha bisogno di crescere e questa storia lo renderà certamente più forte. Correre per una Casa è stato qualcosa di nuovo per lui. Devi creare la tua moto. C’è una base e ci sono 100 parti tra cui scegliere. Se si vuole sopravvivere come pilota di una Casa, devi essere molto bravo a fare la scelta di come costruire la tua moto e renderla un vantaggio per te. Lì penso che abbia imparato molto. Ha dovuto provare tante cose e non era abituato a farlo. Quando correva con Tech3 aveva una moto pronta per correre e non doveva fare altro che guidarla. Ciò lo ha reso forte, ma in quel modo raggiungi solo un certo livello. Se vuoi vincere il Mondiale di MotoGP devi creare la moto con una Casa. Sono sicuro che da questo punto di vista sarà più forte in futuro“.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Ernesto Branca (31021 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.


FotoGallery