Milan, l’ammissione di Boban: “esonerare Giampaolo? Una sonfitta, scelta sofferta. Adesso ci serve tempo”

Jonathan Moscrop

Zvonimir Boban parla apertamente dell’esonero di Marco Giampaolo: il Chief Football Officer del Milan la definisce una scelta ‘dolorosa ma condivisa’

Al Festival dello Sport di Trento è andato in scena quest’oggi l’evento ‘Il Milan degli immortali’, con tanti protagonisti rossoneri sul palco a ricordare i trionfi di un passato glorioso. Il presente è invece una matassa intricata da sbrogliare. Tocca alla nuova dirigenza prendere decisioni importanti per il futuro del club che, da troppo tempo, stenta a tornare ai livelli che merita.

L’ultima novità in casa Milan è stato l’esonero di Giampaolo, una netta bocciatura dopo appena 7 partite, con Stefano Pioli chiamato all’arduo compito di sostituirlo. Zvonimir Boban, Chief Football Officer del Milan, ha commentato così la decisione: “stiamo vivendo un momento difficile. Mandare via l’allenatore è una sconfitta per tutti. E’ una scelta che abbiamo preso tutti, non solo io, ponderata e sofferta. Giampaolo è un bravissimo allenatore, ma l’abbiamo vista come la scelta migliore per il nostro club. Siamo tutti colpevoli di questa disfatta, quando un allenatore se ne va è una sconfitta di tutti. Ora speriamo di fare bene con Pioli. Bisogna lavorare su tanti aspetti. Abbiamo detto sin dall’inizio che ci sarebbe voluto tempo, non abbiamo fatto proclami. Noi ce la stiamo metteremo tutta e faremo di tutto per riportare il Milan in alto il più presto possibile“.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Mirko Spadaro (17979 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 9 agosto 1993 è un esperto di basket e calcio, ama tutti gli sport a 360 gradi. Scrive su SportFair dal 2016


FotoGallery