LaPresse/Reuters

Gli Oklahoma City Thunder sono pronto a liberarsi anche di Steven Adams: dopo gli addii di Paul George e Russell Westbrook il rebuilding di OKC è quasi completo

Prima l’addio di Paul George passato ai Clippers, poi quello di Russell Westbrook trasferitosi ai Rockets. Nel giro di poche settimane, l’estate dei Thunder ha dato vita ad un vero e proprio ribaltano. Gli arrivi di Chris Paul e Danilo Gallinari non hanno di certo riempito il vuoto dei partenti e, per altro, entrambi partiranno in caso di offerte importanti.

Stesso destino per Steven Adams. Il big man neozelandese può stuzzicare l’interesse di diverse franchigie e, in condizioni di rebuilding totale, il suo contratto da 25 e 27 milioni per le prossime due stagioni è solo un ostacolo alla ricostruzione dei Thunder. Secondo Sean Deveney, i Thunder sarebbero pronti a liberarsi del proprio centro, selezionato al Draft 2013 con la 13ª scelta assoluta, in cambio di scelte interessanti.