LaPresse/Reuters

I Detroit Pistons vogliono trattenere Andre Drummond: il proprietario della franchigia apre al possibile rinnovo

Due qualificazioni ai Playoff negli ultimi 4 anni, entrambe le volte due sweep a concludere un’amara postseason. I Detroit Pistons vogliono andare oltre. Gli arrivi di Blake Griffin e coach Casey hanno tracciato la via, quello di Derrick Rose potrebbe essere un innesto sottovalutato ma decisivo. La permanenza di Andre Drummond invece è l’elemento imprescindibile.

Lo spiega Tom Gores, proprietario della franchigia, in una recente intervista: “sappiamo quanto le due parti (franchigia e giocatore, ndr) siano disponibili l’una per l’altra. L’ho detto tante volte: Drummond è molto sottovalutato per quello che fa, ha la mentalità giusta per questa squadra, in termini di atteggiamento e di crescita. Ormai lo conosco da quando aveva 18 anni”. Attualmente Drummod ha ancora un anno di contratto con player option da 28.7 milioni: stando alla disponibilità fra le parti però, potrebbe arrivare presto un rinnovo.