Valerio Portelli/LaPresse

Matteo Salvini non manca di rifilare una stocca al Milan: il leader della lega ironizza sulla caduta del governo Lega-M5S dando la colpa ai rossoneri

Il Milan torna a vincere, seppur stentando contro il Genoa, ma Matteo Salvini non manca di rifilare una stoccata ai rossoneri, sua squadra del cuore. Il leader della lega, ospite al programma ‘Non è l’Arena‘, condotto da Massimo Giletti su La7, è stato interrogato sul motivo della crisi di governo Lega-Movimento 5 stelle, aperta dallo stesso Salvini e che di fatti ha portato alla caduta del governo giallo-verde.

Salvini, fra le accuse di ‘ambizioni personali’, l’autogol d’immagine del ‘mojito al Papete’ e incapacità ‘nell’attuare la manovra economica’, ha ironizzato aggiungendo fra le possibili motivazioni anche una colpa legata al Milan: “ho fatto cadere il governo perché sapevo che il Milan quest’anno andava male, non volevo essere ministro con il Milan che perdeva 4 partite su 6”.