italia nazionale maglia verde

Nuovo look per la Nazionale italiana di calcio: sabato gli azzurri scenderanno in campo con una nuova divisa verde, ma arriva la bocciatura del pubblicitario

Sabato sera la Nazionale di Roberto Mancini sfiderà la Grecia per le qualificazioni ad Euro 2020: in occasione della sfida contro gli ellenici l’Italia vestirà di verde per la seconda volta nella storia. Una decisione che divide il popolo italiano: c’è infatti chi apprezza questa novità, chi invece la boccia categoricamente.

Tra questi ultimi c’è anche Luciano Nardi, copy italiano e ad dell’agenzia Kube Libre, che ha spiegato i motivi per i quali, a suo avviso, il verde è una scelta sbagliatissima: “la maglia verde, lo dico con certezza, penalizzerà di molto il gioco dei giocatori di Mancini, che faranno molta più fatica a ‘trovarsi’ sul prato di gioco. Immaginate di entrare in un supermercato con pareti e scaffali gialli, immaginate poi di posizionare su quelle mensole dei prodotti da vendere. Qual è l’unico colore che eviterete per la confezione, o packaging, dei prodotti che volete vendere?“, ha affermato il pubblicitario.

Meglio l’azzurro, il bianco oppure piuttosto il rosso. Colori come verde e grigio sono semmai perfetti per il portiere che essendo meno visibile dà meno punti di riferimento agli attaccanti avversari. Tutto ciò non è solo un mio parere ma è codificato in una vastissima letteratura”, ha aggiunto l’esperto.