Liechtenstein-Italia, il ct Mancini svela: “mi piacerebbe gratificare chi ha giocato meno, ma…”

Mancini Jennifer Lorenzini/LaPresse

Il commissario tecnico ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match con il Liechtenstein, aprendo alla possibilità di far esordire qualche giovane

Qualificazione all’Europeo 2020 già in tasca, ma Roberto Mancini non vuole che la sua Italia abbassi la guardia nel match contro il Liechtenstein. Gli obiettivi per il ct azzurro non mancano, in particolare quello di presentarsi come testa di serie alla rassegna continentale, un target che gli azzurri non devono fallire.

Italia

Jennifer Lorenzini/LaPresse

Al tempo stesso c’è una striscia record da mantenere, nonostante il ct sottolinei di non pensarci: “io come Pozzo? Mi manca una partita vinta e due mondiali. Pozzo è un mito, due mondiali e un’Olimpiade, inutile parlare di niente. Richieste ai club? Capisco che chiedere uno stage non cambierebbe molto a noi. Se potessimo cambiare qualcosa sarebbe quella di finire il campionato prima ma per fare riposare un po’ i giocatori, non per averli prima. Obiettivi? Far bene per arrivare teste di serie all’Europeo. Mi piacerebbe gratificare quelli che hanno giocato meno, ma che si sono sempre preparati per giocare e che hanno risposto con gioia alle convocazioni, mi piacerebbe trovare qualche giovane per il dopo Europeo, ma mi piacerebbe anche essere testa di serie all’Europeo, è il primo obiettivo e quindi dobbiamo cercare di far bene nelle prossime gare“.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Ernesto Branca (30990 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.


FotoGallery