Lazio, l’UEFA ha deciso sul caso razzismo: chiusa la Curva Nord per la gara contro il Celtic

Fabrizio Corradetti/LaPresse

L’UEFA ha deciso di punire la Lazio con una gara a porte chiuse in seguito al saluto romano eseguito da una parte dei tifosi contro il Rennes: la gara verrà scontata contro il Celtic

Lo scorso 3 ottobre una parte dei tifosi della Lazio ha eseguito il saluto romano durante la partita di Europa League giocata contro il Rennes. L’episodio non è sfuggito all’attenzione dell’UEFA che ha deciso di punire la società biancoceleste con la chiusura della Curva Nord (e non dello stadio, come si temeva) per una gara, da scontare contro il Celtic il prossimo 7 novembre.

Una pesante penalizzazione che sembra aver tenuto conto della netta condanna espressa prontamente dalla società biancoceleste nei confronti degli odiosi atti razzisti compiuti da pochi irresponsabili. – Si legge in un comunicato della Lazio che preannuncia il ricorso contro la chiusura della Nord – La sentenza, al tempo stesso, conferma la ferma volontà della Lazio di proseguire sulla linea della ‘tolleranza zero’ stabilita dal presidente Claudio Lotito”.

La società ha inoltre ribadito l’idea di: “perseguire penalmente e civilmente i responsabili di manifestazioni inaccettabili che provocano non solo gravissimi danni all’immagine ed al patrimonio della Lazio ma che penalizzano pesantemente la stragrande maggioranza di una tifoseria da sempre estranea e contraria alle intemperanze razziste di una sparuta minoranza”.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Mirko Spadaro (17961 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 9 agosto 1993 è un esperto di basket e calcio, ama tutti gli sport a 360 gradi. Scrive su SportFair dal 2016


FotoGallery