Cuadrado Juventus
LaPresse/Marco Alpozzi

Grande partita di Cuadrado contro il Leverkusen: il colombiano offre qualità e quantità da terzino. E il merito è anche di Barzagli

Successo rotondo per la Juventus sul Bayer Leverkusen in Champions League. I bianconeri hanno rifilato un netto 3-0 ai tedeschi dominando in lungo e in largo. Il migliore in campo però, non è stato un attaccante, nonostante ciò che il punteggio potesse far presagire, ma un terzino. A dirla tutta, Juan Cuadrado ancora lo si fa fatica a considerare un terzino, ma il colombiano si sta adattando al meglio alla nuova posizione.

Qualità, dribbling, sovrapposizioni offensive ed anche una migliorata attenzione difensiva hanno permesso a Cuadrado di guadagnarsi gli applausi di tifosi e addetti ai lavori. Un merito che dovrà però condividere con Barzagli, come spiegato ai microfoni di Sky Sport: “terzino? Da inizio ritiro, quando abbiamo parlato con il mister, abbiamo lavorato su questo nuovo ruolo. Sono a conoscenza del fatto di poter migliorare ancora molto, ma ora, con Barzagli che mi martella sempre, so di poter crescere e dare il meglio per la squadra. Sono contento della partita che abbiamo giocato, sapevamo che era importante scendere in campo con voglia. Un inizio difficile, loro palleggiavano molto bene, ma siamo cresciuti con il passare del tempo. Continuando così arriveremo presto a dare quello che ci chiede il mister. Barzagli? È un valore aggiunto per la squadra con la sua esperienza. Mi ha preso da parte per insegnarmi i trucchi del ruolo. Sono contento del suo aiuto e voglio migliorare ancora molto”.