Inter, a tutto Skriniar: “la sconfitta con la Juve uno stimolo a far meglio. Ronaldo? Mi ha impressionato più Messi”

Skriniar Claudio Grassi/LaPresse

Il difensore nerazzurro ha svelato quelli che sono i suoi obiettivi, soffermandosi anche sull’attaccante più forte mai incontrato

La sconfitta con la Juventus è ormai alle spalle, ma non va dimenticata per imparare dagli errori e migliorare in vista delle prossime sfide.

messi

AFP/LaPresse

Milan Skriniar è tornato a parlare del ko con i bianconeri, invitando i propri compagni a far tesoro di quanto accaduto in campo a San Siro, imparando la lezione per ripartire di slancio. Intervistato da Sportmediaset, lo slovacco ha sottolineato: “vogliamo vincere, è dal primo giorno di ritiro che lavoriamo per questo. Conte ha portato mentalità vincente e ci sta cambiando da questo punto di vista. Dobbiamo continuare così, non mollare mai e crederci fino alla fine. E’ vero, contro la Juventus abbiamo perso, ma abbiamo giocato una buona partita. La differenza sta nel fatto che loro hanno segnato e noi no. Dobbiamo continuare a crescere e la sconfitta deve essere uno stimolo a fare ancora meglio. Avversari? Quello che mi ha impressionato di più è Messi. Si capisce subito che lui vede il gioco e gli spazi come nessuno. Poi anche Bale e Ronaldo sono due grandissimi giocatori. Ho avuto la fortuna di giocare contro tutti e tre ed è stato bello. Penso sia il motivo per cui uno comincia a giocare a calcio”.

Skriniar

Claudio Grassi/LaPresse

Sugli obiettivi per il futuro, Skriniar ha ammesso: “mi piacerebbe alzare un trofeo da capitano dell’Inter, anche se ora il mio obiettivo è fare il meglio possibile per la squadra. Nella mia testa non ho l’obiettivo di diventare il miglior difensore al mondo, ma sono felice se qualcuno possa pensare questo. Io devo solo concentrarmi a migliorare e fare il bene dell’Inter”.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Ernesto Branca (30848 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.


FotoGallery