Inter, la carica di Conte: “credo nella rosa nonostante gli infortuni. Ibrahimovic? Grande campione ma…”

antonio conte

Antonio Conte tiene alta la concentrazione in casa Inter: nonostante i tanti infortuni, l’allenatore nerazzurro crede nella sua rosa e ‘boccia’ il possibile ritorno di Ibrahimovic

L’Inter è pronta a ripartire da dove aveva lasciato prima della sosta, magari con un risultato diverso però. Circa due settimane per metabolizzare i ko contro Barcellona e Juventus affidandosi alla cura adrenalinica di Antonio Conte. La sosta per le nazionali ha portato con sè tanti infortuni che hanno ridotto le possibili opzioni di formazione, ma Antonio Conte non sembra preoccupato, anzi confida in ogni uomo presente in rosa. Al punto da scartare anche l’ipotesi di un possibile ritorno di Zlatan Ibrahimovic, spegnendo i rumor di mercato delle ultime ore.

In conferenza stampa l’allenatore dell’Inter si è espresso così: “abbiamo lavorato benissimo in queste settimane, questo mi lascia molto sereno: c’è impegno, voglia, determinazione. Serve la voglia di fare, anche quando si perde una partita. Sono contento, quando lavori con questo clima non puoi essere che soddisfatto. Gli infortuni? Tutti si devono considerare titolari, si parte da qui: io mi fido di tutta la rosa, sono giocatori che ho deciso di tenere all’Inter o di prendere. Ho grande fiducia: affronteremo la situazione a testa alta e petto in fuori, pronti a dare battaglia. Sanchez? C’è molto dispiacere in tutti, Alexis è un ragazzo che avevamo recuperato, importante per qualità ed esperienza: è venuto qui con tanta voglia di mettersi in discussione, lavorando duro per essere il Sanchez che conoscevamo. Ma gli infortuni fanno parte della carriera: io ne ho avuti tanti, devi essere bravo a rialzarti più forte di prima. Zlatan Ibrahimovic ci può essere utile? Parlare di altri giocatori non è giusto per quel che mi stanno dando e che spero continuino a darmi i miei. Ho grandissimo rispetto per Ibra perché stiamo parlando di un ragazzo straordinario. Ho rispetto per lui e per i miei. A volte alcune tegole possono dare opportunità e stimoli per migliorare ancora, per fare ancora più quadrato ed essere più uniti. Noi dobbiamo sfruttare questo e uscire più forti dalle disavventure“.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Mirko Spadaro (17961 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 9 agosto 1993 è un esperto di basket e calcio, ama tutti gli sport a 360 gradi. Scrive su SportFair dal 2016


FotoGallery