max verstappen
LaPresse

Max Verstappen pronto per il Gp degli Stati Uniti: le parole dell’olandese della Red Bull nella conferenza stampa di Austin

E’ iniziato un nuovo weekend di gra per i piloti della Formula 1: dopo la vittoria di Hamilton in Messico adesso la sfida si sposta ad Austin, sul Circuito delle Americhe per un nuovo round stagionale. Si è tenuta oggi la conferenza stampa dei piloti con protagonista numero 1 Max Verstappen.

max verstappen
LaPresse

L’argomento del giorno è stata sirucamente la rivelazione dei regolamenti 2021 e delle nuove monoposto: “direi che è ancora un po’ presto, non ho esaminato tutti gli aspetti, che sono stati appena annunciati, non importa quale sia l’aspetto ma che ci permetta di fare gare belle, vogliamo essere all’interno di due tre secondi rispetto a quello che facciamo ora. Siamo solo all’inizio, sono sicuro che i team avranno idee diverse che porteranno look diversi alle macchine. Onestamente non mi piaceva tantissimo guidare le macchine nel 2016 quanto mi piace ora, ma bisogna trovare un compromesso, nel corso della stagione credo che le macchine miglioreranno“, ha dichiarato l’olandese.

max verstappen
LaPresse

Verstappen ha poi aperto una parentesi sul suo traguardo speciale dei 100 Gp: “è un buon inizio, è tutto accaduto molto rapidamente, anche troppo, vedere che sono in procinto di fare il mio centesimo Gp a 22 anni è qualcosa che non mi aspettavo, ma è positivo, sono 5 anni che sono passati molto rapidamente“.

verstappen
photo4/Lapresse

Credo che possiamo fare una buona gara, l’anno scorso partendo da dietro e salire sulpodio è stato un ottimo risultato, ho avuto l’opportunitàdi fare una strategia divesa, che si è rivelata positiva, ma quest’anno vogliamo partire da più avanti, credo che in messico la gara sia andata bene e vogliamo continuare su quella strada anche qui“, ha aggiunto il pilota della Red Bull sulla gara di Austin.

max verstappen
photo4/Lapresse

Non poteva mancare un commento alle recenti dichiarazioni di Lewis Hamilton, secondo il quale Verstappen è una calamita per gli incidenti:”guardando a curva 1 e curva 2 in messico non mi pare lo abbia fatto, onestamente, da parte mia credo sia stata una dichiarazione stupida da fare, io sono sempre stato uno che gareggia con durezza ma correttezza, quindi non credo sia corretto da parte sua dirlo, è sempre positivo quando parlano di te perchè vuol dire che sei entrato nel loro cervello, voglio concentrarmi sulla mia guida, ho detto abbastanza, non ho altro da aggiungere“.

max verstappen
photo4/Lapresse

Da parte mia non ho avuto purtroppo la possibilità dicompetere con lui molto spesso, gran parte delle occasioni non avevamo materiale paragonabile, ma in gran parte dei casi è stato migliore del suo compagno di squadra ed è grandioso per lui puntare al sesto mondiale“, ha concluso su Hamilton, che domenica potrebbe conquistare il suo sesto titolo.