verstappen
photo4/Lapresse

Max Verstappen non rallenta davanti ad una doppia bandiera gialla per l’incidente di Bottas e fa la pole in Messico: il pilota Red Bull rischia una pesante penalizzazione

Ci risiamo. Max Verstappen ha fatto nuovamente il fenomeno, ma la sua prestazione rischia di essere cancellata da un suo pessimo comportamento. Il pilota della Red Bull ha raccolto la sua seconda pole position in carriera piazzandosi davanti a tutti nel Gp del Messico, ma rischia una pesante penalizzazione. Esposta una doppia bandiera gialla a causa dell’incidente di Valtteri Bottas, Verstappen non ha pensato minimamente di alzare il piede dall’acceleratore, come da regolamento, sapendo di avere nelle gomme quello che si è poi rivelato il miglior giro di sempre sulla pista dedicata ai fratelli Rodriguez.

Un gesto alquanto cinico e irrispettoso di un collega schiantatosi violentemente con la sua monoposto proprio a pochi metri dal traguardo. Soprattutto un gesto volontario, visto che gli altri piloti hanno decellerato tutti perdendo di fatto ogni chance di fare la pole position. Come ricordato a Sky Sport, in caso la FIA decidesse di mettere Verstappen sotto investigazione (al momento tutto tace), il pilota olandese rischierebbe 5 posizioni di penalizzazione sulla griglia.