binotto
photo4/Lapresse

Mattia Binotto si esprime duramente dopo le qualifiche del Gp del Messico in merito al mancato rallentamento di Max Verstappen dopo l’incidente di Bottas: il pilota Red Bull ha infranto le regole

Doppia bandiera gialla dopo l’incidente di Bottas, ma Max Vertappen non rallenta (a differenza di tutti i suoi colleghi) e conferma la sua pole position. Episodio che farà sicuramente discutere, vista la volontarietà del gesto che va anche contro il regolamento. Intervistato ai microfoni di Sky Sport, Mattia Binotto ha condannato l’episodio: “spero che Bottas stia bene. Parliamo sempre di sicurezza e Vettel e Leclerc hanno alzato il piede per l’incidente di Bottas. Con un pilota a muro è scontato che si debba rallentare. Non farlo significa infrangere il regolamento. Entrambi i nostri piloti stavano lottando per la pole, tutto era sul filo dei centesimi. Non c’era altro da fare che rallentare. La gara sarà lunga. È importante il risultato di oggi e le posizioni che ci meritiamo. Chi parte con le medie potrebbe mettere le hard. I dati cambiano da venerdì a domenica. La classifica mostra che sarà una gara tesa e difficile, tutta da giocare“.