Formula 1, partenza anticipata per Vettel in Giappone: ecco perchè il tedesco è stato graziato dai Commissari

Diversamente da quanto accaduto a Raikkonen a Sochi, i Commissari di Gara di Suzuka hanno graziato Sebastian Vettel, non sanzionandolo per partenza anticipata

Sebastian Vettel ha tirato un grosso sospiro di sollievo durante il Gran Premio del Giappone, nel momento in cui i Commissari hanno deciso di non sanzionarlo per partenza anticipata.

Vettel

Photo4/LaPresse

Il tedesco si è mosso prima dello spegnimento dei semafori, entrando in una spirale di errori che ha permesso a Bottas di sopravanzarlo al via, scappando verso il successo finale. Diversamente da quanto accaduto a Sochi con Raikkonen, qui Vettel non è stato penalizzato, pur essendo stato posto sotto investigazione dagli steward. Il motivo è stato reso noto dalla Federazione con un comunicato ufficiale, ammettendo come il movimento rientrava nella tollerabilità regolamentare: “I Commissari hanno analizzato le prove video e i resoconti sulla partenza anticipata basati sulle informazioni che la FIA ha raccolto dai trasponder presenti su ogni singola vettura. Sebbene le immagini mostrino un movimento, esso rientra nell’accettabile tolleranza dei sistemi di partenza anticipata della F1, che definiscono uno jump start secondo l’articolo 36.13 (a) del Regolamento Sportivo della Formula 1”.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Ernesto Branca (30840 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.


FotoGallery