Photo4 / LaPresse

Sensazioni leggermente contrastanti nel parco chiuso tra i primi tre classificati del Gran Premio del Messico, piloti Mercedes più felici rispetto a Vettel

Lewis Hamilton vince il Gran Premio del Messico, il pilota della Mercedes taglia per primo il traguardo e si avvicina al sesto titolo mondiale, sfuggito oggi solo per il terzo posto di Bottas, classificatosi dietro Sebastian Vettel.

Un risultato esaltante per il britannico, intervenuto nel parco chiuso ai microfoni di Jenson Button: “innanzitutto voglio applaudire questo pubblico incredibile, credo che sia l’atmosfera più bella mai vista. Devo ringraziare il team Mercedes, qui pensavamo di essere dietro rispetto agli altri, ma abbiamo tenuto duro. Ho avuto un danno all’inizio e la gara è stata una faticaccia, ho tenuto la testa giù e ce l’ho fatta. E’ fantastico. Non mi dispiace attendere per il campionato, questa era una gara che volevo vincere da tempo e sono onorato dell’opportunità avuta oggi. Abbiamo eseguito la strategia migliore, tenere dietro le Ferrari non è stato semplice“.

Non proprio soddisfatto Vettel: “le gomme dure hanno funzionato bene, è stata una gara intensa. Sono riuscito a tenere Valtteri dietro, mi son avvicinato a Lewis solo alla fine, aveva però abbastanza gomme e ci ha tenuto dietro. A livello di strategia avremmo potuto provare qualcosa di più per vincere, ma non ce l’abbiamo fatta. Questa è una delle gare migliori per quanto riguarda il pubblico e non vedo l’ora di salire sul podio“.

Felice invece Bottas: “è stato un bel risultato, sono contento del passo. La partenza è stata complicata, ho dovuto rimontare ma la gara è stata bella. Sono contento per il risultato finale. Mi sento bene in macchina, meglio rispetto all’anno scorso, sento di avere passo e fiducia. Sono felice con questa macchina, guardo avanti già alla prossima settimana“.