leclerc
Photo4/LaPresse

Il pilota monegasco ha commentato il sesto posto ottenuto in gara a Suzuka, esprimendo il proprio rammarico

Non è certamente una giornata da ricordare per Charles Leclerc, costretto a chiudere al sesto posto il Gran Premio del Giappone dopo una gara condizionata dal contatto in avvio con Max Verstappen.

Leclerc
Lapresse

Un incidente che ha spinto i commissari ad aprire una investigazione, che verrà conclusa in queste ore. Intanto, il pilota della Ferrari ha espresso le proprie considerazioni ai microfoni di Sky Sport F1: “mi sono divertito, la sesta posizione non è ciò che volevo e che meritava la squadra. La partenza è stata difficile, dopo l’incidente in curva 2 non c’è stata la possibilità di fare molto di più. E’ un peccato, ma va bene così. Non so cosa decideranno i commissari di gara. Ero all’interno in curva e anche le due vetture davanti a me erano all’interno.  Ho avuto molto sottosterzo e poi mi sono toccato con Verstappen. Il nostro momento? E’ da cinque weekend che andiamo molto bene in qualifica, cosa che ad inizio anno non si verificava. Poi in gara dobbiamo ancora migliorare, e devo migliorare anche io come pilota. In qualifica vado bene, mentre in gara fatico di più. Devo lavorare sia per ottimizzare le mie performance che quelle della macchina”.