Binotto
Photo4/LaPresse

Il team principal della Ferrari ha analizzato la gara di Vettel e Leclerc, esprimendo il proprio punto di vista su quanto successo in gara

Mastica amaro la Ferrari in Messico, il Cavallino non rispetta i pronostici della vigilia e consegna la vittoria alla Mercedes, che ringrazia e si prende il Gran Premio con Lewis Hamilton.

binotto
Photo4/LaPresse

Il team di Maranello si consola con il secondo posto di Sebastian Vettel, anche se questo non può bastare a Mattia Binotto: “siamo dispiaciuti, il ritmo era buono. Chi era dietro ha giocato un azzardo andando con una sola sosta, merito a loro” le parole del team principal ai microfoni di Sky Sport. “Da parte nostra siamo dispiaciuti per non aver ottenuto il massimo risultato. Leclerc non poteva far altro oggi, non poteva rimanere fuori. Bisogna capire perché nel secondo stint non ha funzionato la gomma, poi l’errore al pit-stop ha fatto il resto. Con quei sei secondi, Charles se la sarebbe giocata coi primi. La partenza è stata quella che è stata, sapevamo che la gara sarebbe stata lunghissima. Che ci dispiace mi fa piacere perché vuol dire che non ci accontentiamo, adesso guardiamo ad Austin con ottimismo. Vettel ha fatto una buona gara, non credo che la Mercedes avesse un ritmo migliore di noi. Il comportamento gomme ci ha sorpreso, dovremo analizzare cosa è successo. Vedo tutti delusi e questo mi fa piacere, facciamo ogni gara per vincere e per fortuna ne abbiamo una tra una settimana“.