Lapresse

Il pilota della Mercedes si è soffermato sulla crescita esponenziale della Ferrari, chiedendo al proprio team di fare qualcosa per contrastarli

La crescita esponenziale della Ferrari in questa seconda parte di stagione ha spiazzato tutti, Lewis Hamilton compreso, che non si sarebbe mai aspettato un exploit così fragoroso del Cavallino.

photo4/Lapresse

Le tre vittorie consecutive ottenute da Leclerc e Vettel hanno fatto scattare l’allarme a Brackley, parzialmente rientrato dopo la doppietta di Sochi, arrivata comunque per i problemi di affidabilità della Rossa del quattro volte campione del mondo. Un trend da invertire per Hamilton, che ai microfoni dell’emittente tedesca RTL ha espresso la propria preoccupazione: “la Ferrari ha sempre avuto un pacchetto buono nel complesso, ma ora hanno cambiato qualcosa nel motore per renderlo migliore di tutti gli altri e questo sta facendo un’enorme differenza. Stiamo lavorando duramente per capire come essere più veloci, a Sochi eravamo 4 decimi più lenti in qualifica perché loro erano 7 decimi più veloci sul rettilineo. Non posso schiacciare di più l’acceleratore, per cui dobbiamo trovare un modo per guadagnare più tempo nelle curve, ridurre la resistenza aerodinamica e avere più potenza”.