AFP/LaPresse

Le sensazioni dei primi tre classificati dopo il Gran Premio del Giappone, vinto da Valtteri Bottas davanti a Vettel e Hamilton

La Mercedes è campione del mondo Costruttori per la sesta volta consecutiva, è questo il risultato che balza più agli occhi dopo il Gran Premio del Giappone, vinto da Valtteri Bottas davanti a Vettel e Hamilton.

Una gara strana, partita con l’errore della Ferrari in partenza e proseguita con l’ottimo ritmo delle due Frecce d’Argento, riuscite a vincere anche qui dopo il trionfo di Sochi. Felice Bottas nel parco chiuso: “sono molto felice, eravamo abbastanza vicini in qualifica. Non ho mollato, sapevo che tutto era possibile e oggi c’è stata un’opportunità e l’ho colta. Ho superato Vettel alla partenza, non so se ha avuto un problema, poi ho tenuto un buon ritmo per tutta la gara. Mi sono divertito, me la sono goduta questa gara e sono molto felice. Sapevamo che non c’era differenza tra una o due soste, tutto è andato liscio e sono felice. Sono fiero di far parte della Mercedes, il sesto titolo Costruttori è davvero impressionante“.

Deluso Vettel per l’errore in partenza: “le luci son rimaste accese tanto tempo, ho perso l’inerzia e alla fine è andata ancora peggio di una falsa partenza. Le Mercedes son state veloci in gara, Valtteri volava. Lewis ha cercato di fare una gara ad una sosta ma non ha funzionato, sapevo che alla fine mi avrebbe raggiunto, ma sono riuscito a tenerlo dietro. Non so se avrei vinto senza l’errore in partenza, la mancanza del passo ha fatto sì che la Mercedes abbia trionfato agevolmente, Avrei preferito fare l’en-plein, ma va bene anche il secondo posto“.

Leggermente amareggiato anche Hamilton: “congratulazioni al team per il titolo Costruttori, è davvero un risultato impressionante. Volevo portare a casa il massimo dei punti possibili. Abbiamo sempre battagliato con Valtteri, lo faremo anche nel corso delle ultime gare”.