LaPresse/Photo4

La scuderia francese ha replicato alla decisione dei Commissari di squalifica Ricciardo e Hulkenberg in Giappone

La Renault non ci sta e, dopo la squalifica inflitta dai Commissari a Ricciardo e Hulkenberg, ha deciso di prendere posizione pubblicando un duro comunicato.

AFP/LaPresse

I due piloti sono stati esclusi dalla classifica finale del Gran Premio del Giappone per aiuti alla guida, relativi al sistema frenante utilizzato dal team francese a Suzuka. Una scelta che ha spinto la Renault a replicare duramente, paventando di presentare ricorso: “Il Team Renault F1 riconosce la decisione degli Steward del Gran Premio del Giappone in merito alla protesta del team SportPesa Racing Point riguardante la legalità del sistema frenante della Renault durante il Gran Premio del Giappone, nonostante la FIA avesse concordato con la Renault come il sistema fosse completamente legale ai sensi del Regolamento tecnico della FIA, gli stewards hanno ritenuto che il sistema violasse il Regolamento sportivo della FIA in materia di aiuti alla guida. Entrambe le vetture Renault sono state squalificate dal Gran Premio del Giappone e la squadra perde i nove punti segnati. Tuttavia, considerando la soggettività della qualifica di un sistema come aiuto alla guida e la variabilità delle penalità [ad esse] associate negli ultimi casi, il Team Renault prenderà in considerazione il suo prossimo piano d’azione entro i termini stabiliti dalla FIA”.