Eddy Merckx e quella promessa mantenuta: l’abbraccio con la famiglia di Felice Gimondi, grande amico-rivale

eddy merckx Giordan Ambrico/LaPresse LaPresse/Giordan Ambrico

Eddy Merckx ha fatto tappa a Paladina per far visita alla famiglia di Felice Gimondi, ex rivale e buon amico, scomparso lo storico 16 luglio

Per stabilire la grandezza di uno sportivo spesso non basta soltanto soffermarsi sul suo palmares, sul numero di trofei che ne riempie la bacheca o su quanti e quali record abbia firmato nella sua straordinaria carriera. Spesso al fianco delle imprese sportive, serve aggiungere valori umani e gesti d’altruismo che trasformano un grande atleta in un eroe popolare.

Eddy Merckx è stato questo, tanto sulla bici, quanto quando ha smesso di pedalare. Lo ha dimostrato quest’oggi, arrivando in Italia per prendere parte al Festival dello Sport di Trento nella giornata di domani. Sfruttando il giorno d’anticipo, il ciclista belga ha fatto visita alla famiglia di Felice Gimondi, suo grande rivale e buon amico, scomparso lo scorso 16 agosto. Ai funerali aveva preferito non presentarsi, non avrebbe retto il dolore. Ma alla prima occasione è passato da Paladina, nel bergamasco, per dare un caloroso abbraccio a Tiziana, moglie di Felice, e alla figlia Norma. Un gesto che si era ripromesso di compiere, un omaggio che doveva all’amico Felice.

Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Mirko Spadaro (17828 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 9 agosto 1993 è un esperto di basket e calcio, ama tutti gli sport a 360 gradi. Scrive su SportFair dal 2016


FotoGallery