Eastern Conference NBA – Antetokounmpo sfida i Sixers! Celtics ridimensionati: Nets, KD vale un anno d’attesa

antetokounmpo LaPresse/Reuters

Bucks e Sixers le favorite per le Finals. Celtics ridimensionati, Nets in attesa di Kevin Durant: l’analisi della Eastern Conference NBA

Dopo diversi mesi d’attesa, durante i quali i Mondiali cinesi e le news di mercato ci hanno tenuto compagnia, una nuova stagione NBA è finalmente alle porte. L’annata che prenderà il via nella tarda nottata italiana si preannuncia scoppiettante e tremendamente incerta. Le trade estive hanno mischiato le carte: tanti big hanno cambiato maglia, ‘nuove’ franchigie sono pronte a prendersi la scena, altre rischiano di non riuscire a riconfermarsi.

LaPresse/Reuters

Ad Est c’è un vuoto di potere: i Raptors, dopo l’addio di Kawhi Leonard non sembrano in grado di riconfermarsi. Il loro posto alle Finals sembra destinato a Bucks o Sixers, rispettivamente guidate da Antetokoumpo e dal duo Embiid-Simmons. I Celtics dopo l’addio di Irving sembrano ridimensionati ma si esaltano proprio nelle difficoltà, mentre i veri Nets si vedranno solo l’anno prossimo, al ritorno di Kevin Durant.

Le 8 squadre da Playoff:

LaPresse

Milwaukee Bucks – Giannis Antetokoumpo vuole il titolo. Il ‘Dio greco’, MVP della regular season in carica, punta dritto alle Finals sfumate nella passata stagione. Al suo fianco Middleton, Bledsoe i fratelli Lopez e due tiratori come Matthews e Korver. Roster lungo e ben bilanciato, pronto a sopperire agli addii di Brogdon, Mirotic e Gasol.

Philadelphia simmons

LaPresse/Reuters

Philadelphia 76ers – I principali rivali dei Bucks. Simmons ha provato a migliorare il suo tiro da 3, il che lo renderebbe potenzialmente devastante. Embiid è un leader talentuoso e carismatico. Harris preferito a Butler in sede di rinnovo. Richardson e Horford portano solidità difensiva e pericolosità al tiro. Philly ha tutte le carte in regola per dominare.

LaPresse

Boston Celtics – Sembravano destinati a grandi cose, ma l’esperimento Kyrie Irving è fallito. Il cambio con Kemba Walker li ha sicuramente indeboliti, ma la crescita di Tatum e Brown potrebbe alzare il livello di un roster che resta comunque talentuoso. Del resto il meglio, negli ultimi anni, lo hanno dato da ‘sottovalutati‘ con Isaiah Thomas da playmaker. Se poi tornasse il miglior Gordon Hayward

oladipo

LaPresse/Reuters

Indiana Pacers – Se Victor Oladipo torna al top dopo l’infortunio i Pacers possono rivelarsi una squadra sorprendente. Turner chiamato al salto di qualità, Brogdon ottimo innesto in cabina di regia. Warren, Sabonis e Lamb completano un roster interessante, in grado di dar fastidio a chiunque nella lega.

LaPresse/Reuters

Brooklyn Nets – Un gran peccato non avere Kevin Durant integro in questa stagione. Gli arrivi di Kyrie Irving (che prende il posto di Russell) e DeAndre Jordan migliorano la qualità, già importante, di un roster che l’anno scorso ha sorpreso tutti. Allen e Young sono due giovani con importanti margini di crescita. Sembra comunque una stagione di ‘transizione’, nella quale puntare a fare il meglio possibile, prima di candidarsi a seria contender 2020-2021.

LaPresse/EFE

Toronto Raptors – Riconfermarsi, anche solo ad alti livelli, sarà difficile. Perdere Kawhi Leonard (e Danny Green), praticamente non sostituito, è un duro colpo anche per la franchigia campione NBA. Il Gasol visto ai Mondiali è un giocatore di sicuro affidamento, così come Ibaka e Lowry. Siakam ha ottime qualità, ma basteranno per interpretare al meglio il ruolo di primo violino?

LaPresse/Reuters

Miami Heat – Si punta forte su Jimmy Butler e la sua voglia di vincere. L’addio di Whiteside non pesa, anzi lascia spazio ad Adebayo. Dragic potrebbe essere sacrificato per arrivare a Chris Paul, acquisto di livello che renderebbe gli Heat una mina vagante. Il rookie Herro ha stupito gli addetti ai lavori: ha punti importanti al tiro che potrebbero risultare decisivi nel corso della stagione.

Fultz

LaPresse/Reuters

Orlando Magic – In Markelle we strust. Fultz sembra finalmente integro, pronto a far ricredere in molti (Sixers) sulle sue qualità. Dovesse essere libero di esprimere il suo talento i Magic avrebbero un possibile colpaccio in casa. Eric Gordon il punto fermo, Vucevic chiamato a riconfermarsi così come Fournier dopo il buon Mondiale. Il gruppo c’è, serve uno step ulteriore.

Da tenere d’occhio:

LaPresse/Reuters

Detroit Pistons – Drummond, Griffin, Rose. Sulla carta un trio talentuoso ma che in carriera ha raccolto davvero poco rispetto a quanto i singoli componenti sembravano destinati. Andre Drummond il punto fermo della franchigia, Blake Griffin lo scorer in cerca di solditià in ottica posteason e per quanto riguarda Derrick Rose, vedergli ripetere la stagione passata, in termini di qualità e tranquillità fisica, è già una vittoria per ogni appassionato di basket. Possibile stagione della svolta?

Leggi anche >>> Western Conference NBA – Clippers e Lakers, un anello per domarli! Curry formato MVP, Harden ha un nuovo ‘partner in crime’

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Mirko Spadaro (17791 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 9 agosto 1993 è un esperto di basket e calcio, ama tutti gli sport a 360 gradi. Scrive su SportFair dal 2016


FotoGallery