Dani Alves shock, accuse pesantissime del brasiliano: “Parigi? Lì sono tutti dei fottuti razzisti”

Dani Alves LaPresse/Reuters

Il giocatore brasiliano ha accusato senza mezzi termini i parigini, con i quali l’amore non è mai sbocciato ai tempi in cui militava nel Paris Saint-Germain

Nessuna remora, niente peli sulla lingua. Dani Alves ha attaccato duramente Parigi e i suoi abitanti, accusandoli di comportamenti che, con il genere umano, non hanno nulla a che vedere.

Dani Alves

AFP/LaPresse

Nel corso di un’intervista a GQ, il brasiliano è tornato sul periodo trascorso al Paris Saint-Germain, sottolineando di non essersi trovato affatto bene: “Parigi è anche una città stressante, non mi piace molto. Se ci vai per una settimana, sarà il viaggio più bello della tua vita. Poi però diventa stancante. Come città mi ricorda un po’ San Paolo, ma a Parigi sono dei fottuti razzisti. Sul serio, a me non hanno mai fatto nulla altrimenti li avrei mandati a quel paese, ma l’ho visto succedere con i miei amici“. Di certo meglio Siviglia e Barcellona per Dani Alves: “la gente da quelle parti sembra brasiliana, vive parecchio la città e ha più energia. E io preferisco questo tipo di persone“.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Ernesto Branca (30904 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.


FotoGallery