Auto elettriche o ibride – Come lavarle: i consigli dell’esperto

lavare auto Sergio Lopez

Non presentano grandi differenze in termini di pulizia, rispetto alle auto diesel o a benzina, e si consiglia di seguire una serie di raccomandazioni per garantire una pulizia della massima qualità e con tutte le garanzie

Esperti nel lavaggio e nella cura di veicoli hanno sottolineato oggi che le auto elettriche e ibride si possono lavare in totale sicurezza in portali, tunnel e centri di lavaggio a pressione, poiché questi non danneggiano l’impianto elettrico e le batterie.  Così ha assicurato ISTOBAL, gruppo spagnolo leader in soluzioni di lavaggio e cura per il settore automobilistico, in risposta ad eventuali dubbi circa la manutenzione e la cura di cui necessita questo tipo di automobili.

ISTOBAL ha specificato che i veicoli elettrici e ibridi non presentano grandi differenze in termini di pulizia rispetto alle auto diesel o a benzina. In questo senso, consiglia di seguire una serie di raccomandazioni generali, quando si lavano le auto in impianti di lavaggio automatici e a pressione, per garantire una pulizia della massima qualità e con tutte le garanzie.

Pulizia nei tunnel di lavaggio

Nel caso dei tunnel di lavaggio, l’auto deve essere accesa, in folle e senza il freno a mano inserito, affinché la catena di traino del tunnel di lavaggio possa tirarla. Le auto elettriche, ibride e automatiche devono trovarsi in folle, in modo che le ruote non siano frenate e che l’auto possa avanzare lungo il tunnel di lavaggio.

Si consiglia anche di disattivare tutti gli automatismi, come il tergicristallo automatico anteriore e posteriore, di piegare gli specchietti retrovisori esterni, di rimuovere l’antenna radio e tutti gli elementi sporgenti, come portapacchi e altri accessori, oltre ad accertarsi che finestrini e portiere siano ben chiusi.

Nel caso di auto ibride, si raccomanda di entrare nel tunnel con sufficiente batteria per poter effettuare il lavaggio con il motore elettrico.

Portali di lavaggio e centri di lavaggio a pressione

Nel caso dei portali di lavaggio e dei centri di lavaggio a pressione, ISTOBAL consiglia di effettuare la pulizia con il motore spento e con il freno a mano inserito.

In entrambi gli impianti di lavaggio, occorrerà anche assicurarsi che nel veicolo non vi siano elementi difettosi che possano essere compromessi dal lavaggio, rimuovere gli elementi esterni non fissati al veicolo e verificare che finestrini, tettuccio apribile e portiere siano ben chiusi. Per i portali di lavaggio, occorrerà anche piegare gli specchietti retrovisori e rimuovere l’antenna radio.

Altre raccomandazioni per il lavaggio in un centro a pressione sono: non lasciare che il prodotto detergente si asciughi sul veicolo perché potrebbe togliere brillantezza alle parti metalliche, selezionare la pistola idonea per ogni fase di lavaggio e spruzzare il prodotto sul veicolo dall’alto verso il basso, mantenendo una distanza minima di 30 cm tra la punta della lancia e il veicolo.

Riguardo ai programmi di lavaggio adeguati in tunnel e portali di lavaggio e in centri di lavaggio a pressione, ISTOBAL consiglia il prelavaggio con prodotti idonei ed efficaci per lo sporco più ostinato, oltre all’uso di cere per proteggere la vernice del veicolo.

ISTOBAL, leader nel settore della cura degli autoveicoli

ISTOBAL è un gruppo multinazionale con sede a Valencia, leader nella progettazione, produzione e commercializzazione di soluzioni per il lavaggio e la cura degli autoveicoli. Con oltre 65 anni di esperienza, ISTOBAL pone innovazione e alta tecnologia al servizio di prodotti e servizi che generano alta redditività nel settore del lavaggio, nonché un elevato valore aggiunto per gli utenti.

Il Gruppo esporta i propri prodotti in oltre 75 Paesi, collaborando con una vasta rete di distributori in tutto il mondo. Vanta dieci filiali e tre stabilimenti produttivi in Europa e in America. Attualmente, le vendite all’estero rappresentano il 78% della sua produzione.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Rita Caridi (35687 Articles)
Nata a Reggio Calabria il 18 giugno 1990 ama tutti gli sport, con un focus particolare sui motori e la pallacanestro. Scrive su SportFair dal 2015


FotoGallery