Howard Wang
Credits: Weibo

Howard Wang, giovane fai dei Rockets, ha minacciato di bruciare la bandiera cinese vestito con la maglia di James Harden, in appoggio alle proteste di Hong Kong: finisce subito in manette

La querelle fra gli Houston Rockets e la Cina si arricchisce di una nuova, clamorosa, vicenda. Nessuno scivolone questa volta da parte della franchigia texana, ma un problema ‘interno’ alla Cina. Una fan cinese dei Rockets, tale Howard Wang, ha postato su Weibo, il Twitter cinese, una foto che ha fatto grande scalpore. Il ragazzo, vestito con la maglia di James Harden, ha minacciato di bruciare la bandiera cinese. Chiaro l’intento di Howard nel supportare le proteste di Hong Kong, come denotano la mascherina e la benda su una delle lenti degli occhiali.

La protesta del ragazzo ha però avuto vita breve. Poche ore dopo, la polizia lo ha arrestato con l’accusa di aver insultato e profanato la bandiera cinese. La sua foto, in manette, è diventata subito virale: Howard Wang rischia fino a 3 anni di prigione.