team sky
AFP PHOTO / Philippe LOPEZ

Freeman cambia la sua versione: si mette male per l’ex ciclista del Team Sky e della Federazione britannica

Notizie davvero incredibili dall’Inghilterra: nelle ultime ore non si fa altro che parlare del caso Freeman, il cui processo è stato riaperto. L’ex medico del Team Sky e della Federazione britannica è coinvolto nel caso Triamcinolone: Freeman è accusato di aver ordinato 30 buste di Testogel, un prodotto che contiene testosterone in un momento in cui il ciclismo britannico dominava incredibilmente, nel 2011. Freeman è stato medico del Team Sky e della Federazione Britannica dal 2010 ed il 2015 e ha sempre negato di aver effettuato questo ordine, dichiarando che i prodotti servivano per un membro del personale e non per i ciclisti, ma che poi sarebbero stati restituiti all’azienda.

Adesso però arrivano clamorose novità: l’avvocato di Freeman ha infatti ammesso che “ha detto molte bugie“. Cambia dunque la versione dei fatti dell’ex medico del Team Sky che adesso ha ammesso di aver effettuato lui questo ordine, volontariamente, ma ostenendo ancora che le buste servissero ad un membro del personale.