Nibali
Lapresse

Vincenzo Nibali sincero sul percorso del Giro d’Italia 2020 svelato pochi giorni fa a Milano: le parole dello Squalo dello Stretto

E’ stato presentato pochi giorni fa il Giro d’Italia 2020: la 103ª edizione della Corsa Rosa si prospetta ricca di spettacolo ed emozioni, con l’esordio assoluto in rosa di Peter Sagan. Vincenzo Nibali non è stato presente a Milano alla presentazione, poichì si trova negli Stati Uniti per definire alcuni aspetti con la sua nuova squadra, la Trek Segafredo. Nonostante ciò, però lo Squalo ha voluto mandare un videomessaggio mandato in onda durante la presentazione, e ha poi analizzato così il nuovo percorso: “rispetto all’ultimo mi sembra disegnato meglio. Più equilibrato. Mi piace il fatto che nella prima parte ci sarà un arrivo in salita, cosa che nel 2019 mancava. Il versante dell’Etna? Forse l’ho fatto in allenamento, ma non sono sicuro. L’Etna di versanti ne ha tanti e alcuni sono nascosti. Sulla carta sembra una tappa interessante“, ha raccontato alla ‘rosea’.

vincenzo nibali
AFP/LaPresse

Nibali ha svelato poi anche un lato del Giro che non apprezza: “il fatto che l’ultima tappa sia a cronometro. Certo, se ci fossero i primi racchiusi in pochi secondi potrebbe diventare decisiva. Ma dopo tutte le montagne e gli sforzi fatti, parlo da corridore, sarebbe meglio una tappa diversa nel giorno di chiusura“.

Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE