eddy merckx
Giordan Ambrico/LaPresse LaPresse/Giordan Ambrico

Gli appassionati di ciclismo tirano un sospiro di sollievo: Merckx lascia la terapia intensiva

A pochi mesi dalla tragica ed improvvisa scomparsa di Felice Gimondi, anche il suo grande amico e rivale Eddy Merckx ha fatto mandato in allarme tutto il mondo del ciclismo. Il “Cannibale” è caduto dalla bici domenica scorsa ed è stato immediatamente trasportato all’ospedale di Dendermonde, vicino Gand, a causa delle brutte conseguenze riportate, tra cui anche un’emorragia. Una preoccupazione accentuata in particolar modo dal pacemaker che il belga porta ormai da anni. Arrivano adesso notizie positive: Merckx ha lasciato il reparto di terapia intensiva, ma dovrà rimanere ancora in ospedale per ulteriori accertamenti.