Champions League – Conte verso la sfida col Borussia Dortmund: “dobbiamo dare tutto e non avere rimpianti”

antonio conte Massimo Paolone/LaPresse

Antonio Conte alla vigilia della sfida di Champions League contro il Borussia Dortmund: le parole del tecnico dell’Inter

E’ tutto pronto per una nuova giornata di Champions League: domani l’Inter di Antonio Conte sfiderà il Borussia Dortmund ed il tecnico nerazzurro ha raccontato oggi in conferenza stampa le sensazioni con le quali la sua squadra si avvicina a questo appuntamento.

antonio conte

Massimo Paolone/LaPresse

Parlare di finale è esagerato, ma sicuramente è una partita importante contro una squadra forte. Le finali arrivano dopo. Abbiamo avuto solo un giorno per preparare la partita, abbiamo rivisto alcune situazioni contro il Sassuolo. Abbiamo subito tre gol su tre palle perse. Dovremo fare attenzione perchè affrontiamo una squadra molto forte nelle ripartenze e che in campo aperto ti può fare male“, ha dichiarato Conte.

antonio conte

Massimo Paolone/LaPresse

Esame di maturità? Non sono d’accordo. Ogni partita abbiamo la necessità di fare punti, non dobbiamo aspettare gare come quelle di domani. Abbiamo lavorato fin dal primo giorno per fare punti, a volte ci siamo riusciti altre meno. Potevamo fare di più contro lo Slavia, meritavamo di più contro il Barça. Ora c’è una partita contro una squadra molto forte ma non deve cambiare la nostra mentalità. Non so se ripetere la prestazione di Barcellona basterà per vincere. Dobbiamo dare tutto e non avere rimpianti a fine partita“, ha aggiunto.

Antonio Conte Inter

Massimo Paolone/LaPresse

Lukaku era contento del gol, è venuto ad abbracciare tutti. Si passa facilmente da una situazione in cui sei in crisi, poi fai due gol e tutti celebrano la coppia con Lautaro. Bisogna avere sempre grande equilibrio e valutare la performance. Poi è inevitabile che se gli attaccanti fanno gol siamo molto contenti. Romelu si è adattato molto bene in un gruppo positivo“, ha continuato ancora il tecnico nerazzurro.

antonio conte

Tano Pecoraro/LaPresse

Troppi gol subiti? Noi vogliamo sempre imporre la nostra idea di calcio, come accaduto a Sassuolo dove però in fase di non possesso abbiamo preso tre gol. Quandi giochi ogni tre giorni hai poco tempo per migliorare e provare certi movimenti, siamo insieme da poco tempo. I giocatori sono i primi a essere delusi per aver messo in piedi una partita che era chiusa, dobbiamo lavorare e valutare gli aspetti che non sono andati. Comunque vediamo il bicchiere mezzo pieno, perchè siamo la squadra che ha fatto più gol dietro l’Atalanta“, ha concluso.

 

 

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Rita Caridi (35611 Articles)
Nata a Reggio Calabria il 18 giugno 1990 ama tutti gli sport, con un focus particolare sui motori e la pallacanestro. Scrive su SportFair dal 2015


FotoGallery