LeBron James
AFP/LaPresse

LeBron James alla guida di un meeting di soli giocatori per il caso NBA-Cina

Da giorni non si fa altro che parlare della situazione spiacevole che si è creata tra Cina ed il mondo dell’NBA a causa di un tweet di Daryl Morey. L’NBA si è in qualche modo schierata dalla parte di quest’ultimo, sostenendo che bisogna dare importanza alla liberta di espressione, ma a pagarne le conseguenze sono stati i giocatori ed i tifosi.

Arrivano però delle importanti rivelazioni riguardanti i giocatori di Brooklyn Nets e Los Angeles Lakers: sembra infatti che i cestisti delle due squadre si siano riuniti in un meeting guidato da LeBron James che non ha voluto appoggiare l’idea di Silver, che avrebbe voluto vedere i campioni della palla a spicchi appoggiare la posizione della NBA.

Perché dovremmo essere noi a dover subire i rischi del parlare qui in Cina, quando dovrebbe essere la lega a prendere posizione per prima?”, ha infatti affermato LeBron James.