Boxe – Tony Dixon verso la sfida con Maxim Prodan, il gallese sicuro: “è un osso duro, ma sono pronto”

boxe

Tony Dixon pronto per la sfida contro Maxim Prodan per il vacante titolo internazionale IBF dei pesi welter: le parole del gallese

La sfida tra l’imbattuto artista del knock out Maxim Prodan (17 vittorie, 14 prima del limite, e 1 pari) e il gallese Tony Dixon per il vacante titolo internazionale IBF dei pesi welter, il 25 ottobre all’Allianz Cloud di Milano, è molto attesa dal pubblico milanese. Professionista dal maggio 2015, il 26enne Maxim Prodan ha combattuto 15 volte al teatro Principe, 1 al Superstudio Più e 1 all’Allianz Cloud diventando un beniamino del pubblico. L’unica sua unica “trasferta” è stata a Cinisello Balsamo, alle porte di Milano. Ogni volta che sale sul ring, Prodan regala spettacolo e per questo i suoi tifosi accorrono in massa. L’esperienza di Tony Dixon è equivalente a quella di Prodan: professionista dal dicembre 2012, il 27enne gallese ha sostenuto 14 incontri con un bilancio di 12 vittorie (3 prima del limite) e 2 sconfitte. Ha sempre combattuto in Gran Bretagna vincendo il titolo gallese dei pesi welter e superwelter. Ha perso una sola volta prima del limite: contro Paddy Gallagher per il titolo celtico dei pesi welter (ko tecnico al primo round). In definitiva, Maxim Prodan e Tony Dixon sono simili per età ed esperienza professionistica e sono entrambi affamati di vittorie. Maxim Prodan ha già vinto il titolo internazionale IBF dei pesi welter superando ai punti il belga Steve Jamoye lo scorso 8 marzo al Superstudio Più di Milano. Adesso rivuole la cintura. Per Tony Dixon vincerla sarebbe importantissimo per dimostrare il proprio valore al di fuori dei confini nazionali.

Tony, hai visto le immagini dei combattimenti di Maxim Prodan?

“Non mi piace guardare i combattimenti dei pugili che devo affrontare. Per me tutti gli avversari sono uguali. Non ho problemi a combattere contro chiunque. Nonostante questo, so che Maxim è un osso duro. L’ho capito dal suo record: non si ottengono tante vittorie per ko casualmente.”

Da quanto ti alleni per affrontarlo?

“Quando ho saputo che avrei dovuto sfidare Maxim Prodan per il titolo internazionale IBF mi stavo preparando per combattere contro Farheem Khan sulle 10 riprese, il 15 settembre, a Swansea, in Galles. Ho vinto quel match ai punti. Invece di prendermi qualche settimana di riposo, sono tornato subito in palestra per preparare l’incontro del 25 ottobre con il mio coach Paul Paveltish. Da mesi non smetto di allenarmi e quindi sono pronto.”

Quale avversario ti ha creato i maggiori problemi?

“Billy Wooders, che ho battuto per ko tecnico al terzo round nel mio secondo match professionistico.”

C’è un campione al quale ti ispiri?

“Non seguo il pugilato da spettatore, preferisco allenarmi e combattere.”

Organizzata dalla Opi Since 82, dalla Matchroom Boxing Italy e dal servizio streaming DAZN, che la trasmetterà in diretta, la manifestazione ha come clou il combattimento tra il campione internazionale IBF dei pesi supermedi Daniele Scardina e il due volte campione del Belgio Ilias Achergui sulla distanza delle 10 riprese. Inoltre, il campione d’Europa dei pesi leggeri Francesco Patera difenderà il titolo contro il campione d’Italia Domenico Valentino sulla distanza delle 12 riprese. Il peso supermedio Ivan Zucco (9-0 con 8 KO) se la vedrà con il moldavo Vadim Gurau (6-5) che lo scorso marzo ha battuto a sorpresa Alessandro Goddi.

Sarà un buon test per Ivan Zucco. Infine, saliranno sul ring il peso medio milanese Riccardo Merafina (6-0 con 3 KO), il peso welter Nicholas Esposito (10-0 con 5 KO), il peso superwelter Samuel Nmomah (11-0 con 3 KO) e il peso medio Joshua Nmomah (7-0 con 2 KO). I nomi dei loro avversari saranno annunciati nei prossimi giorni. Avrebbe dovuto combattere anche il peso supermedio Luca Capuano, ma ha dovuto rinunciare a causa di un infortunio.
I biglietti costano 55 Euro per il bordo ring, 25 Euro per la tribuna centrale, 20 Euro per la tribuna laterale (i posti sono numerati) e sono in vendita su TicketOne.it e presso l’Opi Gym in Corso di Porta Romana 116/A a Milano. Si prevede il tutto esaurito.

Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Rita Caridi (35814 Articles)
Nata a Reggio Calabria il 18 giugno 1990 ama tutti gli sport, con un focus particolare sui motori e la pallacanestro. Scrive su SportFair dal 2015


FotoGallery