Patrick Day ko

Patrick Day è morto dopo diversi giorni di coma: il pugile si è spento in seguito alla lesione cerebrale subita dopo il ko nel match contro Charles Conwell

Il mondo della boxe piange la scomparsa di Patrick Day. Il pugile americano si è spento nelle ultime ore dopo aver lottato fra la vita e la morte per diversi giorni. Day era ricoverato in ospedale a Chicago in stato di coma, dovuto ad una grave lesione cerebrale derivata dal violento ko subito nel match contro Charles Conwell. ‘Pat’ era stato atterrato nel quarto e nell’ottavo round, mentre il pugno che gli è costato la vita è arrivato nella decima ripresa. Il ragazzo è stato trasportato in ospedale privo di sensi e non si è più svegliato. A dare la notizia della sua morte è stato Lou Di Bella, il promotore dell’incontro: “a nome della famiglia, della squadra di Patrick e delle persone a lui più vicine, siamo grati per le preghiere e le espressioni di sostegno e amore per Pat“.