Alberto Salazar
PA/LaPresse

Nike chiude ufficialmente il Progetto Oregon: il brand sportivo americano ha preso la decisione definitiva dopo il caso doping che ha coinvolto Alberto Salazar

Il Progetto Oregon chiude ufficialmente i battenti. Il gruppo di allenamento di alto livello, che si era svolto nel nord est degli USA grazie  ai finanziamenti del brand sportivo statunitense, è stato cancellato da Nike stessa dopo il caso doping che ha coinvolto Alberto Salazar, tecnico del team di atletica leggera legato al Progetto Oregon e allenatore dell’olimpionico Mo Farah. “Questa situazione, insieme ad altre accuse infondate, sconvolge molti atleti e impedisce loro di concentrarsi sull’allenamento e le competizioni“, ha dichiarato il Ceo Mark Parker. “Così ho preso la decisione di terminare il Progetto Oregon, ha concluso.