Mo Farah
LaPresse/PA

Il quattro volte campione olimpico britannico ha usato parole dure nei confronti del suo ex allenatore, squalificato dall’USADA per istigazione al doping

Mo Farah non mostra alcuna pietà per Alberto Salazar, suo ex allenatore sospeso per quattro anni dall’USADA per istigazione al doping. Insieme dal 2011 al 2017 nel Nike Oregon Project, durante il quale l’atleta ha vinto le sue quattro medaglie d’oro olimpiche nei 5mila e 10mila metri, il britannico pare abbia messo un punto nel suo rapporto con il coach 61enne: “sono sollevato dal fatto che USADA, dopo quattro anni, abbia completato le sue indagini su Alberto Salazar. Ho lasciato il Nike Oregon Project nel 2017, ma come ho sempre detto, non ho alcuna tolleranza per chi infrange le regole o supera i limiti. È stata emessa una sentenza e sono felice che ci sia stata una conclusione”.