Kakà

Ricardo Kakà ammonito nel corso dell’amichevole fra le leggende del Brasile e quelle dell’Israele: è la scusa per l’arbitro di farsi un selfie con il campione verdeoro

Ricardo Kakà è ricordato, oltre per essere stato un giocatore dal talento straordinario, anche per essere stato un calciatore sempre corretto in campo e rispettoso dei suoi avversari. Nonostante non si sottraesse mai ad un contrasto e ricevesse un trattamento piuttosto violento da parte dei difensori, il campione brasiliano difficilmente reagiva alle provocazioni ed era ancor meno avvezzo ai cartellini. Eppure l’ex trequartista del Milan, di recente, è stato ammonito in… amichevole! Durante una partita fra le leggende di Brasile e Israele, Kakà è stato raggiunto dall’arbitro donna che dirigeva la gara con tanto di cartellino giallo sventolatogli in faccia. Il motivo? Solo la scusa per ottenere un selfie durante la gara fra le risate generali!