Verso l’esordio in Europa League – Florenzi cuore giallorosso: “ecco cosa mi porto dietro di Totti e De Rossi”

Luciano Rossi/AS Roma/LaPresse

Florenzi ci crede: lo spirito e l’esempio del capitano della Roma alla vigilia dell’esordio in Europa League

E’ tutto pronto per l’esordio della Roma in Europa League: domani la squadra di Fonseca affronterà il Basaksehir e vorrà confermarsi dopo la prima convincente vittoria in campionato contro il Sassuolo. Carico e motivato, alla vigilia della sfida di Europa League, Florenzi ha così raccontato le sue sensazioni in conferenza stampa: “domenica ho visto una squadra vera, umile e pronta ad aiutare il compagno non a parole ma con i fatti. Se abbiamo questo piglio non solo domenica, ma in tutte le partite ci sarà da divertirsi. Ma non dobbiamo commettere l’errore che a volte è stato fatto a Roma che è quello di sentirsi appagati. E’ il più grande errore che possiamo fare e da capitano sento di doverlo evitare per tutta la squadra, è uno degli obiettivi che ho nella mia testa“.

Alfredo Falcone – LaPresse
“ALFREDO FALCONE “

Stiamo creando un gruppo dove tutti possono essere importanti e dare un contributo per vincere una partita, non voglio più parlare dell’anno scorso ma del presente e di quello che possiamo fare in questa stagione. Possiamo toglierci grandi soddisfazioni, ma tutto passa dal lavoro e dal pensare partita dopo partita“, ha aggiunto il capitano giallorosso prima di aprire una parentesi sulle sue responsabilità alla Roma: “prima avevo degli esempi davanti a me, dei grandissimi esempi come Francesco e Daniele (Totti e De Rossi, ndr) che hanno dato tutto per la Roma. La cosa di loro che mi porto dietro è proprio mettere la Roma al primo posto. Io voglio darlo in campo il mio esempio, i miei compagni devono vedermi come un esempio di lealtà e umiltà. Il mio esempio deve essere quello di non mollare mai nemmeno dopo un 4-0. Non c’è cosa più bella di uscire dal campo con la testa alta ed essere orgoglioso di quello che hai fatto. Si può perdere una partita, si può perdere una battaglia ma io voglio vincere la guerra ed essere da esempio per i giovani che verranno a indossare questa grande maglia. Io e Pellegrini l’anima romana di questa Roma? Sentiamo la responsabilità e il grande senso di appartenenza verso questa società e siamo molto fieri e orgogliosi di vestire questa maglia così importante. Speriamo di fare bene e cercare di far capire anche ai nostri compagni che cos’è Roma e la Roma“.

 

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Rita Caridi (35240 Articles)
Nata a Reggio Calabria il 18 giugno 1990 ama tutti gli sport, con un focus particolare sui motori e la pallacanestro. Scrive su SportFair dal 2015


FotoGallery