fonseca
Luciano Rossi/AS Roma/ LaPresse

L’allenatore della Roma ha parlato in conferenza stampa del match di domani contro l’Atalanta, svelando parte della formazione

Momento positivo per la Roma che, dopo il pareggio nel derby, ha inanellato tre vittorie consecutive compresa quella in Europa League con il Basaksehir. Un gioco fluido e una grande capacità realizzati per i giallorossi, che stanno beneficiando della cura Fonseca.

Dzeko
Luciano Rossi AS Roma

L’allenatore portoghese però frena gli entusiasmi in conferenza stampa, parlando alla vigilia della partita con l’Atalanta: “ci aspetta una partita molto difficile, una squadra di lotta, fisicamente molto forte e con grandi individualità in attacco. La Roma cresce ma cerco di essere sempre equilibrato. Il passato è alle spalle, conta la prossima partita. Dovremo restare uniti, umili e come si dice in Portogallo ‘rimaniamo con i piedi per terra’E’ decisamente troppo presto per diventare euforici. Sono semplicemente tre vittorie. Dzeko e Kolarov sono ovviamente due giocatori fondamentali per la nostra squadra. Vorrei farli riposare ma non è possibile. Due atleti che curano la propria condizione con enorme professionalità e di tutto questo ne beneficia la squadra. Abbiamo cambiato molte cose dopo la Lazio e la dinamica è mutata e le cose stanno andando per il verso giusto. In Italia ogni partita fa storia a sé. Domani farò alcuni cambiamenti, ma non c’è un giocatore sopra agli altri. Domani giocherà Smalling”.

Luciano Rossi/AS Roma/LaPresse

Fonseca si è poi soffermato su Cristante: “è un giocatore che ha capito subito cosa chiedo ai centrocampisti. Poi è un giocatore forte e soprattutto coraggioso. Per giocare il mio calcio serve coraggio, bisogna prendere rischi. Dà equilibrio ed è un giocatore di estrema importanza. Il gruppo? Non c’ero lo scorso anno, ma sicuramente la creazione di un gruppo non si decide a tavolino. E’ una cosa che viene naturalmente