LaPresse/EFE

Gareth Bale, rimasto al Real Madrid, fa chiarezza dopo le turbolenze dei mesi passati: il gallese non è felice di essere rimasto, ma almeno è ritornato a giocare

Il rapporto fra Gareth Bale e il Real Madrid è naufragato negli ultimi mesi. L’esterno gallese, acquistato per 100 milioni dal club spagnolo nel 2013, è stato sempre un membro fondamentale della rosa, fin quando qualche attrito di troppo con Zinedine Zidane e la piazza che lo ha spesso preso di mira, alla sua seconda avventura sulla panchina dei Blancos, lo ha fatto finire ai margini della rosa.

Bale sembrava destinato a partire, ma nessuna squadra ha soddisfatto le richieste del Real Madrid e l’ex Tottenham è rimasto in Spagna, ritrovando anche un minutaggio maggiore di quello che si aspettava. A Sky Sport Bale ha spiegato: “non direi che sono felice ma sto giocando. Sono professionale e faccio tutto il possibile. Sono stato sorpreso dal cambio di rotta sul mio futuro, mi sono concentrato sul fare bene durante il ritiro senza sapere dove sarei andato. La scorsa stagione? E’ stata difficile per tutti, per la squadra e per me. Mi hanno colpevolizzato più degli altri. Non ho prestato molta attenzione a questa cosa ma non credo sia stato giusto“.

SCARICA L’APP DI SPORTFAIR PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOTIZIE:

>> Per iOS

>> Per Android

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE