NBA – Dennis Rodman e il tabù dell’omosessualità: “tanti gay nello sport, non abbiate paura di fare coming out”

AFP/LaPresse

Dennis Rodman prova a sdoganare il tabù dell’omosessualità nello sport: il cestista ex Bulls chiede a gran voce più coming out degli atleti gay di qualsiasi disciplina

Dennis Rodman è sempre stato una persona sopra le righe. Il cestista ex Bulls è diventato famoso, oltre che per le sue straordinarie abilità difensive e a rimalzo, anche per la sua eccentricità. Aneddoti e storie si sprecano sulla sua vita, da quelle più divertenti a quelle più tristi (tentò anche il suicidio!).

Intervistato da ESPN, ‘The Worm’ ha spiegato che una delle cose delle quali va più fiero rigurdante la sua carriera è quella di aver aiutato a dare risalto alla comunità gay: “una delle cose di cui sono più orgoglioso è stata la mia capacità di portare la causa della comunità gay in prima linea per quanto riguardo il lato sportivo. Ho realizzato anche una copertina di Sports Illustrated in cui ho indossato un costume da bagno e mi sono truccato e cose del genere. Ero davvero appariscente quando lo facevo e la gente è tipo ‘wow, ci piace questo ragazzo perché non ha paura di uscire dagli schemi’. Penso solo che in percentuale negli sport, come in qualsiasi altro ambito, ci sia una fetta sostanziosa di omosessuali. Probabilmente c’è più bisessualità che omosessualità negli sport. Mi dispiace ragazzi, vorrei che tutti aveste la possibilità di fare coming out. Oggi è decisamente una cosa accettabile. Fate coming out, amici. Divertitevi. Divertitevi“.

SCARICA L’APP DI SPORTFAIR PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOTIZIE:

>> Per iOS

>> Per Android

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Mirko Spadaro (17880 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 9 agosto 1993 è un esperto di basket e calcio, ama tutti gli sport a 360 gradi. Scrive su SportFair dal 2016


FotoGallery