Napoli – Dalla sfida con la Sampdoria agli spogliatoi del San Paolo, Ancelotti taglia corto: “argomento chiuso”

LaPresse

Carlo Ancelotti verso la sfida tra Napoli e Sampdoria: le parole del tecnico italiano alla vigilia della terza giornata di Serie A

E’ tutto pronto per la terza giornata del campionato di Serie A. Saranno tre gli anticipi del sabato, tra i quali ci sarà anche la sfida tra Napoli e Sampdoria. Dopo le polemiche sugli spogliatoi del San Paolo, Carlo Ancelotti ha voluto chiudere oggi l’argomento in conferenza stampa: “San Paolo? Stanno procedendo i lavori celermente. Speriamo che domani sia tutto apposto. Crediamo che sarà tutto ok. La mia esternazione è stata fatta col cuore. Quando arrivi al 10 settembre è ancora gli impianti non sono stati consegnati al Napoli è normale un po’ di agitazione. L’argomento è chiuso, domani avremo lo spogliatoio finito. Si poteva fare soltanto un po’ prima. Tralasciamo il discorso spogliatoio, che non ho visto in prima persona ma che hanno visto i miei collaboratori, e parliamo del resto dei lavori effettuati al San Paolo: sono stati fatti bene in generale. Ho visto la stadio e mi è piaciuto“, ha affermato in conferenza stampa.

Il tecnico del Napoli ha si è poi concentrato sulla sua squadra ed i suoi giocatori: “la condizione generale del gruppo è buona. Sia Milik che Insigne hanno cominciato a lavorare con la squadra. Ora sarà a me giudicare le loro condizioni e decidere se inserirli dal primo minuto in squadra. Solo Lozano è arrivato dagli impegni con la propria Nazionale un po’ tardi. Anche lui si allenerà col gruppo più tardi. Poi deciderò. Ci saranno di certo delle rotazioni nel prossimo ciclo di partite. Tutti i giocatori saranno utilizzati: la qualità della rosa mi permette di fare turn-over. Fino a ora abbiamo pensato solo alla Samp, avversaria di domani. Poi penseremo alla Champions e al Liverpool“.

Infine Ancelotti ha aperto una parentesi sul campionato e le squadre rivali: “l’Inter ha grande entusiasmo, dopo un’ottima campagna acquisti. Sono partiti bene e poi è arrivato Conte, un tecnico molto bravo. E’ normale che sia considerata molto forte. E’ una contendente per vincere ed è molto competitiva. Anche io la considero molto forte. La Juventus è favorita, come sempre, noi e l’Inter daremo battaglia. Qui a Napoli vogliamo lottare per vincere, come dicono anche i miei giocatori“.

SCARICA L’APP DI SPORTFAIR PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOTIZIE:

>> Per iOS

>> Per Android

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Rita Caridi (34569 Articles)
Nata a Reggio Calabria il 18 giugno 1990 ama tutti gli sport, con un focus particolare sui motori e la pallacanestro. Scrive su SportFair dal 2015


FotoGallery