Alessandro La Rocca - LaPresse

Il collaudatore della Ducati ha fatto un paragone tra lo spagnolo e il pesarese, ammettendo la superiorità del campione del mondo in carica

Week-end complicato per Michele Pirro a Misano, il pilota della Ducati non è riuscito a sfruttare al meglio la wild-card concessagli, scivolando a pochi giri dalla fine quando navigava a ridosso della top ten.

Marquez e Rossi
Lapresse

Interrogato ai microfoni di Radio Sportiva sulla sua prestazione, il collaudatore del team di Borgo Panigale ha espresso il proprio punto di vista, soffermandosi anche sul dualismo Marquez-Rossi: “il weekend è stato complicato, non ero a posto fisicamente perché ho subito una caduta con la moto da cross. Ho fatto una gara di gestione, anche perché tutte le Ducati erano in difficoltà. Avrei potuto terminare tra i primi 10, ma una scivolata me l’ha impedito. Marquez? Il suo talento non può essere messo in dubbio. Dovizioso è stato bravissimo a tenergli testa in più occasioni, ma ha lottato con un pilota che in questo momento non ha punti deboli. Tanto di cappello. Credo che Marc sia più forte di Valentino Rossi, direi di sì. Perché il livello dei piloti si è evoluto e quando Valentino dominava c’erano meno piloti e moto forti”.