MotoGp – Il tatuaggio dal significato misterioso e la sfida in pista con Valentino Rossi, Quartararo svela: “e pensare che lo aspettavo ore per un autografo”

quartararo AFP/LaPresse

Quartararo, i risultati migliori di Valentino Rossi e la rivalità con Marc Marquez: il giovane francese sempre più al top

Fabio Quartararo è di certo il rookie of the year della stagione 2019 di MotoGp. Il giovane francese del Team Petronas è riuscito a mettersi in mostra, ottenendo risultati speciali in qualifica e battagliando in gara con i migliori, mettendo in difficoltà campioni del calibro di Marquez, Dovizioso e Rossi.

Lapresse

Il giovane francese, però, ha vissuto un momento buio nel suo passato: nel 2017 ha passato una brutta crisi: “tutti mi davano per predestinato, avevo molta pressione e non sapevo dove andare. Dall’anno scorso con la Speed Up di Boscoscuro e l’apporto del mio manager Mahé ho trovato l’ambiante familiare che mi ha fatto svoltare. Non ho mai pensato di smettere. Con la moto a posto sapevo di essere veloce e lo dimostravo“, ha raccontato alla ‘rosea’.

valentino rossi quartararo

AFP/LaPresse

Fabio, il cui idolo è Valentino Rossi, è riuscito spesso, quest’anno, ad ottenere risultati miglio del Dottore. Un risultato dunque da sogno per il giovane pilota francese: battere Valentino è speciale. Soprattutto quando vedo che in prova cerca la mia scia: vuol dire che mi prende come riferimento. E dire che anni fa aspettavo ore per un suo autografo… Sostituirlo in Yamaha? Non ci penso, ho un anno con Petronas e non credo che si possa indicare a Vale quando smettere, ma se dovesse accadere sarebbe un onore“.

AFP/LaPresse

Quartararo ha poi aperto una parentesi sulla sfida con Marquez e la voglia di batterlo: “cinque anni fa mi accostavano a lui e ora non voglio fare paragoni, però sono veloce, mi manca un po’ di esperienza nel gestire le gomme. Per vincere il primo Gp è meglio un duello all’ultima curva battendo Marquez, che però è anche il più pericoloso: se ce l’hai dietro sei sicuro che ci prova sempre“, ha aggiunto prima di fare il misterioso sul tatuaggio sul dito con la scritta “Shhh”,non è per gli scettici, un giorno lo dirò“.

Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Rita Caridi (34672 Articles)
Nata a Reggio Calabria il 18 giugno 1990 ama tutti gli sport, con un focus particolare sui motori e la pallacanestro. Scrive su SportFair dal 2015


FotoGallery