Mondiali Rugby 2019 – L’Italia verso l’esordio con la Namibia, O’Shea fiducioso: “percorso graduale”

conor o'shea AFP/LaPresse

L’Italrugby si prepara all’esordio ai Mondiali 2019 contro la Namibia: le sensazioni di O’Shea dal Giappone

Allenamento al Sania Park di Sugadaira per la Nazionale Italiana Rugby che nella mattinata giapponese di due giorni fa ha svolto un lavoro più intenso sul campo in preparazione dell’esordio alla Rugby World Cup 2019 in calendario domenica 22 settembre alle 14.15 locali (7.15 italiane) ad Osaka contro la Namibia, partita che sarà trasmessa in diretta su Rai 2.

Prato in perfette condizioni ed un cielo nuvoloso con qualche timido raggio di sole hanno accompagnato l’Italrugby che si è allenata al completo davanti ad un nutrito numero di giornalisti ed operatori tv presenti per raccogliere le prime immagini dell’Italia in Giappone verso la rassegna iridata.

“Sugadaira è davvero un buon posto dove possiamo proseguire il cammino verso la Rugby World Cup. Stiamo proseguendo il nostro percorso – ha dichiarato Conor O’Shea, Commissario Tecnico dell’Italrugby – e  l’ambientamento al fuso orario in modo graduale. Oggi abbiamo svolto un allenamento più intenso rispetto ai due giorni precedenti dove i carichi sono aumentati gradualmente per poi arrivare ad essere al 100% al Mondiale”.

“Il calore dei tifosi è importante per noi e subito l’affetto nei confronti della nostra squadra è stato enorme. Saremo qui fino a sabato con un altro allenamento sul campo venerdì prima di partire per Osaka dove proseguiremo la preparazione in vista della prima partita contro la Namibia” ha concluso O’Shea.

Gli fa eco Sergio Parisse – che sta preparando la sua quinta Coppa del Mondo – richiesto dai media presenti al termine dell’allenamento mattutino: “In passato ho avuto modo di visitare il Giappone ed è un paese dove torno sempre con piacere. Qui a Sugadaira, al di là del Rugby, si respira aria di sport a 360 gradi. C’è una cultura sportiva che tende a coinvolgere chi vive in questa area. L’accoglienza è stata delle migliori sin dall’arrivo in stazione a Ueda. Nella giornata di domani avremo modo di visitare meglio la zona e scoprire nuovi posti da visitare”.

“Conosciamo bene i nostri avversari al Mondiale. Bisogna ragionare step by step. Il focus adesso è incentrato sull’esordio contro la Namibia e vogliamo arrivarci nel migliore della condizione” ha concluso il capitano Azzurro.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Rita Caridi (34672 Articles)
Nata a Reggio Calabria il 18 giugno 1990 ama tutti gli sport, con un focus particolare sui motori e la pallacanestro. Scrive su SportFair dal 2015


FotoGallery